in ,

CONSIGLI PER LE ESCURSIONI INVERNALI: LA GUIDA COMPLETA PER LE ESCURSIONI SULLA NEVE

L’inverno sta arrivando rapidamente per alcuni punti e tenendo presente che ciò implica cioccolata calda e film d’occasione per alcuni di noi, per altre persone, significa percorrere il sentiero per cercare i punti più alti che sono avvolti dalla neve e mille dollari. C’è qualcosa di così unico nell’arrampicata durante la stagione più fredda dell’anno, in particolare se si tratta di un paesaggio che si trova così normalmente nei mesi primaverili, estivi e autunnali, poiché probabilmente cambia completamente dopo la nevicata primaria.

Accanto a questa scena incantata, tuttavia, arriva un assortimento di difficoltà che si verificano proprio durante l’arrampicata con clima freddo. Rimanere al caldo, per un certo qualcosa, è una questione importante da affrontare, in particolare mentre si fa un lavoro attivo che generalmente rende la traspirazione individuale, il che significa che un equilibrio della temperatura è essenziale. Inoltre, il territorio porta con sé molti più problemi da affrontare, incluso se sono necessarie ciaspole o chiodi per spostare più di due piedi di soffice giornata libera su un sentiero gelido. Un esploratore dovrebbe indossare guanti o portare scaldamani? È giustificato, nonostante tutti i problemi, mettere le risorse in abbigliamento invernale esplicito o gli strati porteranno a termine il lavoro? Con tali innumerevoli richieste che comprendono l’arrampicata invernale, è l’occasione ideale per alcune risposte … Quindi dovremmo iniziare con l’essenziale.

Come stare al caldo naturalmente

È importante che durante la stagione più fredda dell’anno, le giornate siano molto più limitate in molti punti in lungo e in largo. Ciò implica che se uno scalatore ha una partenza sbagliata, potrebbe risalire nell’oscurità, e con il monotono arriva un virus oltraggioso. Di conseguenza, è l’ideale per ottenere un inizio ambizioso (addolorato, dormiente tardi!) Per sfruttare la quantità di luce solare che ci si potrebbe aspettare. Per iniziare la scalata, viaggiare duramente è un metodo straordinario per far ripartire il sistema, il che implica che la disseminazione di un esploratore sarà in pieno movimento quando inizierà a coprire un certo chilometraggio. Questo aiuterà anche il reparto a liberarsi dal freddo poiché il corpo lavora più diligentemente per aspirare il sangue a ciascun muscolo ad ogni sviluppo.

Un altro metodo straordinario per riscaldarsi – stavolta da dietro in avanti – è portare un rinfresco caldo curioso di vedere cosa succede. Qualsiasi cosa, ad esempio tè, cioccolata calda o persino acqua bollente con limone (che è anche straordinaria per la lavorazione) farà il suo lavoro. Questo non sostituisce il portare acqua, tuttavia, poiché l’idratazione ordinaria è inoltre assolutamente importante per mantenere il corpo in movimento.

Cosa indossare per comodità e sicurezza

Prima di tutto, l’attrezzatura per l’arrampicata invernale non dovrebbe essere costosa. Secondo Barefoot Theory, i luoghi, ad esempio, REI offrono capispalla e abbigliamento di proprietà precedente che riducono il costo del viaggio pur offrendo a un esploratore roba di straordinaria qualità. A partire dalla parte superiore del corpo, la stratificazione è la compagna di uno scalatore, fino a un certo punto. La migliore linea guida generale è iniziare con una camicia di base, a quel punto una camicia o un cappotto protetto e, finalmente, un guscio impermeabile. Ognuno degli strati all’interno dovrebbe assorbire l’umidità, quindi nell’occasione in cui si verifica il sudore (e succederà), un esploratore non si ritroverà saturo e freddo.

Per la parte di base del corpo, tutto dipende dal clima e qualsiasi cosa, dai jeans da neve ai pantaloni da yoga con fodera lanuginosa, è adeguata: gli esploratori dovrebbero utilizzare la propria prudenza per questo e decidere quanto è alta la neve (supponendo che sia) , indipendentemente dal fatto che richiedano uno strato impermeabile e per quanto tempo rimarranno fuori.

Indossare un paio di guanti è sicuramente utile per l’arrampicata invernale, in particolare quando le mani di uno scalatore sono spesso così scoperte tra arrampicate su roccia, spingendo il sottobosco lontano o utilizzando pali di viaggio. I guanti leggeri sono in realtà tutto ciò che è necessario e per le giornate particolarmente fredde, scopri un paio di guanti protetti che consentono effettivamente la piena portabilità. Un berretto o un berretto protetto è inoltre un’opzione incredibile e questo non dovrebbe essere stravagante: tutto ciò che è caldo funzionerà. Per i piedi di un esploratore, uno standard simile si applica anche all’arrampicata generale: i calzini in pile sono costantemente i migliori con il caso speciale che è il tipo di scarpone da arrampicata indossato. Durante il periodo più freddo dell’anno, uno stivale protetto è la scelta più intelligente per mantenere un esploratore caldo e comodo, in particolare quando c’è una giornata fuori dal ghiaccio a terra. Qualsiasi tipo di stivale invernale impermeabile dovrebbe funzionare, tuttavia, in caso di problemi imprevisti, gli esploratori dovrebbero portare continuamente un set di calzini aggiuntivi. Inoltre, quando si arrampica su un paesaggio gelido, si dovrebbero investire risorse in microspike.

Sicurezza durante le escursioni invernali

Un esploratore non dovrebbe mai intraprendere un percorso senza prima aver lasciato notizie a qualcuno riguardo a dove si trova. Questa è una pratica base anche con l’arrampicata normale! Inoltre, le cose per il benessere, ad esempio un’unità di trattamento di emergenza, una lampada frontale, un fischietto, un localizzatore GPS e persino una doccia per orsi (per chi si arrampica attraverso un orso un’area) dovrebbero essere tutte risorse, in particolare durante le salite più lunghe. Per gli scalatori principianti, prendi in considerazione l’idea di andare con qualcuno che abbia esperienza di arrampicata invernale: è più intelligente imparare con un compagno invece di commettere un errore da solo.

Condividi il buonumore

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0